Lezione di prova gratuita lunedì 17 dicembre

Lunedì 17 dicembre non perdete l’occasione di partecipare ad una lezione di prova gratuita di Rhythm Kids, il programma pensato per i bambini di 4 e 5 anni, che abbiano già frequentato i corsi di Music Together, o che si avvicinino solo ora alla musica.
Rhythm Kids è il nuovissimo programma di Music Together disponibile a Rovigo in cui i bambini più “grandi” possono divertirsi a fare la musica usando anche le percussioni!

Ci sono solo 7 posti disponibili, per prenotare il vostro posto mandate una mail a info@musictogether-rovigo.it o telefonate al 347 93 54 680 (Claudia)

La lezione si tiene presso i locali di DuomoLab in via C. Menotti, a Rovigo

Nuovi Corsi per Bambini da 0 a 8 anni a Rovigo con Music Together e Rhythm Kids

siamo pronti a ripartire con i corsi di Music Together!!

Di seguito vi indichiamo gli orari, che come vedrete hanno subito qualche variazione:

Lunedì dalle 18.30 alle 19.15
Mercoledì dalle 17 alle 17.45 dalle 18 alle 18.45
presso i locali di DuomoLab, Rovigo vicolo Ciro Menotti
Le lezioni di prova per il mese di settembre si terranno lunedì 24 e mercoledì 26 settembre. Come già da qualche anno, la lezione di prova è anche la prima lezione per tutte le famiglie che si iscrivono. Il corso ha una durata di 10 lezioni e si concluderà a dicembre.
E’ necessario prenotarsi per partecipare al corso sia che vogliate frequentare una lezione di prova, sia che siate già sicuri di iscrivervi. Ognuno degli orari si attiva con un numero minimo di 6 famiglie, e chiude le iscrizioni raggiunta la quota massimo di 9 famiglie iscritte.
In caso le richieste superassero le disponibilità ci attiveremo per proporvi altri giorni e orari per i corsi.
E ora arriviamo alla grossa novità di quest’anno, abbiamo avuto l’autorizzazione ad attivare un nuovo corso pensato per tutti quelli che hanno “finito” il percorso di Music Together ma non si sono ancora stancati di fare musica con noi!!
Da quest’anno a Rovigo sarà possibile frequentare il corso Rhythm Kids!
Questo nuovo programma di Music Together fornisce ai bambini da 4 a 8 anni dei nuovi strumenti per continuare ad esplorare le proprie capacià musicali.
La grossa novità consite nell‘uso di percussioni (nello specifico gli Djembè) come strumento “fisso” della lezione. Ma non mancheranno ancora esperienze di canto ballo e movimento in generale che aiutano a rafforzare il senso del ritmo e l’intonazione dei bambini.
Le lezioni sono divise in due livelli: il livello 1 per bambini da 4 a 5 anni (età pre-scolare) con il genitore (o chi per lui/lei) e livello 2 da 6 a 8 anni (età scolare) senza genitori a lezione. Il giorno di lezione per il momento è unico.
Livello 2 Lunedì dalle 16.30 alle 17.15
Livello 1 Lunedì dalle 17.30 alle 18.15
presso i locali di DuomoLab, Rovigo vicolo Ciro Menotti
Il corso si attiva con un minimo di 5 iscrizioni e chiude con un massimo di 7.
Si articola in 8 lezioni da 45 minuti una volta a settimana.
Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni:
telefono: 347 93 54 680 (Claudia)
mail: info@musictogether-rovigo.it
e la nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/MTRovigo/

Corso Primaverile, sono aperte le iscrizioni

Ricominciano i corsi di Music Together a Rovigo e Adria ad aprile, ma è già possibile da ora prenotare la vostra lezione!

CORSO BABIES: DA 0 A 8 MESI
Per fare musica con i più piccoli, trovare un legame attraverso il linguaggio musicale in un gioco tra genitore e figlio.
CORSO PER FAMIGLIE CON BAMBINI DA 0 A 5 ANNI
Divertirsi insieme, creando la musica col proprio corpo, giocando insieme e iniziando ad apprendere un linguaggio nuovo.

Venite ad una lezione di prova per conoscere il mondo di Music Together e scoprire quanto può essere divertente fare musica con i vostri bimbi!

I Corsi iniziano il 4 aprile .

Lezioni a Rovigo:

Mercoledì dalle 17 alle 17.45 e dalle 18 alle 18.45;

Giovedì dalle 17 alle 17.45 e dalle 18 alle 18.45;

Lezioni ad Adria:

Venerdì dalle 17 alle 17.45 e dalle 18 alle 18.45

 

Per prenotare la vostra lezione di prova basta scrivere a: info@musictogether-rovigo.it

La prenotazione è obbligatoria per ragioni di spazio.

Nessuno degli orari vi soddisfa? Scriveteci! Stiamo valutando alcuni cambi orari per i prossimi corsi!

Corsi invernali a Gennaio, iscrizioni aperte

Ricominciano i corsi di Music Together a Rovigo e Adria a gennaio, ma è già possibile da ora prenotare la vostra lezione!

CORSO BABIES: DA 0 A 8 MESI
Per fare musica con i più piccoli, trovare un legame attraverso il linguaggio musicale in un gioco tra genitore e figlio.
CORSO PER FAMIGLIE CON BAMBINI DA 0 A 5 ANNI
Divertirsi insieme, creando la musica col proprio corpo, giocando insieme e iniziando ad apprendere un linguaggio nuovo.

I Corsi iniziano l’11-12-13 gennaio.

Lezioni a Rovigo:

Mercoledì dalle 17 alle 17.45 e dalle 18 alle 18.45;

Giovedì dalle 17 alle 17.45 e dalle 18 alle 18.45;

Lezioni ad Adria:

Venerdì dalle 17 alle 17.45 e dalle 18 alle 18.45

Solo per la sede di Adria è possibile prenotare una lezione di prova nelle seguenti date:

mercoledì 13 dicembreore 17; giovedì 14 dicembre ore 17; venerdì 15 dicembre ore 17

Per prenotare la vostra lezione di prova basta scrivere a: info@musictogether-rovigo.it

Nessuno degli orari vi soddisfa? Scriveteci! Stiamo valutando alcuni cambi orari per i prossimi corsi!

 

“Qual è l’età giusta per iniziare lo studio di uno strumento musicale?”

Mi sono sentita fare diverse volte questa domanda negli ultimi anni. La cosa che più apprezzo di questa domanda è l’intenzione con cui viene posta. La preoccupazione che si cela dietro è quella di non proporre cose importanti troppo presto, e contemporaneamente non perdersi il momento più favorevole nello sviluppo del bambino.

Per rispondere mi piacerebbe fare un piccolo salto a monte cercando alcune ragioni, e cercando di capire cosa vuol dire studiare musica, in particolare nell’infanzia e comunque nell’età prescolare.

Nel nostro paese l’idea preponderante è che lo studio della musica sia riservato a pochi eletti e soprattutto dotati, crediamo cioè che possano averne accesso un numero ristretto di persone e che il risultato debba essere una carriera da musicista o da insegnante di musica. In realtà, inizia a farsi largo anche l’idea che la musica possa essere un’attività dilettantesca, ma in quel caso l’investimento (di tempo ed energie principalmente) che siamo disposti a fare è davvero limitato. Concentriamoci in particolare sull’idea di essere dotati. Chiedete ad amici e parenti se sono “portati per la musica” e la risposta che vi sentirete dare nella maggior parte dei casi sarà negativa. La grande maggioranza delle persone non si sente incline all’apprendimento musicale. Questa percezione però è errata. Studi precisi chiariscono che la maggior parte della popolazione possiede le competenze per apprendere la musica (circa il 68%), una stretta minoranza non le possiede (circa il 16%) e un’altrettanto stretta minoranza (Un altro 16% circa) è più portata della media per la musica.  Stabilito questo risulta abbastanza chiaro che le possibilità che i nostri bambini siano in qualche misura portati per la musica sono medio alte (un totale che ci porta all’84% della popolazione mondiale) e che quindi vale la pena avvicinarli alla musica.

Chiariamo ora cosa può voler dire “studiare musica” nella prima infanzia. Proviamo a fare un paragone molto semplice, se vi dicessi che i vostri figli hanno “studiato italiano dal primo momento in cui sono nati, anzi addirittura da dentro la pancia della mamma”? Vi direi un’ovvietà, lo so, ed infatti nessuno di noi pensa di dover insegnare la nostra lingua al proprio bimbo, sappiamo bene che l’ambiente in cui viviamo è ricchissimo di stimoli linguistici e che il semplice fatto di esservi inserito aiuta il bambino a sviluppare il linguaggio. Il suo cervello è in grado di codificare le regole dall’uso che sente fare della lingua, e di imparare anche le eccezioni più particolari esercitandosi nel tempo. Alcuni studi scientifici ci dicono addirittura che nel momento della nascita l’intonazione del pianto del bambino distingue già il suo gruppo linguistico d’appartenenza, tanto per fare un esempio i bambini francesi piangono con un’intonazione più acuta e quelli tedeschi tendono ad una intonazione più grave. Se pensiamo alla musica come ad un linguaggio (perché in fondo lo è) possiamo facilmente capire cosa voglia dire insegnare la musica ad un bambino: significa fornirgli un ambiente in cui ricevere degli stimoli musicali in misura adeguata per poter essere codificata dal loro cervello. Se l’ambiente in cui viviamo è ricco di stimoli linguistici non lo è altrettanto di quelli musicali. E’ vero che sentiamo molta musica, ma pensate alla prime frasi che mettono insieme i bambini, spesso riecheggiano quelle della mamma o del papà, o delle persone con cui trascorrono molto tempo. Quindi ora dovremmo chiederci quanta musica facciamo con i bambini e forse anche come farla.

Una prima risposta a quella domanda iniziale possiamo averla ora, non è mai troppo presto per iniziare con la musica. Alcuni si fanno scoraggiare dal fatto che i bambini molto piccoli (mi riferisco qui al primo anno di vita) non sono in grado di rispondere allo stimolo in maniera consapevole (non canteranno o batteranno le mani), ma provate a pensare se privassimo un bambino degli stimoli linguistici perché dopo il primo mese ancora non parla, l’idea in sé ci sembra assurda. Definito che la musica è un linguaggio dobbiamo accettare che le risposte agli stimoli musicali non siano quelle che noi abbiamo in mente, ma dobbiamo imparare a leggerle, e lasciare che gli stimoli si sedimentino nel loro cervello azionando quel meccanismo deduttivo che gli permetterà di imparare a parlare non appena anche il loro sistema fonatorio sarà pronto. Esiste inoltre una soglia limite oltre la quale il bambino  sviluppa in maniera minima quelle attitudini musicali con sui è nato, e si assesta intorno ai 9 anni.

Pensiamo ora alla pratica di uno strumento, a quali sono le abilità che coinvolge, e quali i requisiti per accedervi. Sicuramente bisognerà aver acquisito quel linguaggio di base che è formato da ritmo e intonazione, essere cioè in grado di seguire un ritmo prestabilito, e riuscire ad elaborare nella propria mente l’accuratezza dell’intonazione. Quindi un primo requisito per iniziare lo studio di uno strumento è quello di aver raggiunto un buon livello nelle competenze musicali di base. Poi c’è una parte anche fisica che riguarda la postura e quella certa quantità di forza fisica che serve a suonare uno strumento. Sarà sicuramente necessario che il bambino gestisca il proprio corpo per iniziare uno studio della strumento, che sappia mantenere una posizione determinata nel corso del tempo (possono essere una manciata di minuti nella fase iniziale). Anche questa fase è molto delicata e coinvolge lo sviluppo muscolare del bambino. Ecco il perché in alcune scuole di musica ci sono dei limiti di età oltre i quali non si accettano allievi per alcuni strumenti, perché non è più possibile che la loro muscolatura si sviluppi in modo adeguato per conferire quella elasticità che è necessaria per l’esecuzione musicale. (Stiamo parlando di limiti d’età che si aggirano sui 16/17 anni quando lo sviluppo si inizia ad assestare.)

Come risulta chiaro i fattori che ci danno modo di indicare un’età sono molti, e definire un’età o una fascia d’età precisa non è semplice, ma se ragioniamo per requisiti ogni genitore può cercare di capire quale può essere il momento migliore per il proprio figlio cercando anche di promuovere la gioia di condividere il gioco della musica.

Fonti:
Gordon, Edwin E. A Music Learning Theory for Newborn and Young Children. Chicago GIA Publication. Inc, 1997
Guilmartin, Kenneth K. and Lili M. Levinowitz. Music and your Child: a Guide for Parents and Caregivers. Princeton, NJ: Center for Music and young Children, 1989

 

Corso Primaverile – orari e giorni

Carissime famiglie,
siamo quasi pronti per iniziare il

Corso Primaverile di Music Together

canteremo e balleremo insieme sulle musiche della collezione Maracas. Come sempre potete prenotarvi per fare una lezione di prova i giorni di lezione sono:

mercoledì 29/03 ore 17.00 presso il Seminario Vescovile, via Pascoli 50 lezione riservata ai Babies (bambini da 0 a 8 mesi)

mercoledì 29/03 ore 18.00 presso il Seminario Vescovile, via Pascoli 50

giovedì 30/03 ore 17.15 presso i locali della Parrocchia di san Francesco con possibilità di parcheggio sul piazzale della chiesa

sabato 01/04 ore 10.30 presso i locali della Parrocchia di san Francesco con possibilità di parcheggio sul piazzale della chiesa (LEZIONE IN INGLESE)

Per parteciapre alla lezione di prova è indispensabile prenotarsi, ed è consigliabile farlo per tempo se volete trovare posto all’orario che preferite. Ogni orario infatti verrà attivato solo con un minimo di 5 famiglie iscritte e si chiuderà a 10 famiglie. Questo per darvi modo di vivere la miglior lezione di Music Together possibile, quindi vi chiedo se possibile già da ora di prenotarvi indicandomi l’orario che preferite e una possibile seconda scelta, in modo da assicurarvi una possibilità anche se l’orario scelto fosse già pieno o non venisse attivato.

Vi ricordo che se portate un amico che si iscrive avrete diritto ad uno sconto di 10 euro sulla quota di iscrizione, e che i fratelli pagano solo 20 euro in più sulla quota di iscrizione, mentre i fratelli di età inferiore ad 1 anno al momento dell’iscrizione, non pagano.

Per ogni altra informazione non esitate a contattarci!!

Corso invernale, nuovi orari

Ecco sedi e orari dei corsi di gennaio, prenotate in fretta, qualche corso è già pieno, quindi meglio chiamare  (347 93 54 680) o scrivere una e-mail: info@musictogether-rovigo.it

-Mercoledì dalle 17.00 alle 17.45 corso BABIES (per famiglie con bimbi entro gli 8 mesi al momento dell’inizio del corso);
-Mercoledì dalle 18.00 alle 18.45 corso normale
Presso la sede di Via Pascoli 51, Seminario Vescovile Diocesano

-Giovedì dalle 17.00 alle 17.45 corso normale
-Giovedì dalle 18.00 alle 18.45 corso ENGLISH ONLY (faremo tutta la lezione in inglese!!)

-Sabato mattina dalle 10.30 alle 11.00 corso normale
Presso la sede in Piazzale san Francesco 6, Parrocchia dei SS. Francesco e Giustina

I corsi inziano mercoledì 11 giovedì 12 e sabato 14 gennaio.

Il mio bambino non è troppo piccolo per la musica?

Molte mamme con bimbi molto piccoli di età inferiore ai 10 mesi si chiedeno se abbia senso frequentare un corso di musica.

La risposta è : ha senso nella misura in cui voi credete a questa cosa.

Forse la dicitura “corso di musica” tende a far pensare a una situazione in cui c’è un insegnante che dà dei concetti, e qualcuno che li apprende alla stessa velocità a cui vengono somministrati. Con i bambini questo concetto diventa fallimentare, non possiamo aspettarci che apprendano nei modi e nei tempi che noi crediamo siano giusti. Ogni bambino, anche di pochi mesi ha appreso e sta apprendendo già molte cose, cose che noi diamo per scontate. Impara dal tono della tua voce se sai arrabbiata triste o felice, impara che di giorno c’è la luce e di notte il buio, che se piange qualcuno prima o poi risponderà ai suoi bisogni, e così via… Sta anche apprendendo un linguaggio, ti sente e vede associare parole ad oggetti sia intenzionalmente che non. Sta imparando a parlare anche se manca ancora molto alle sue prime parole, molto presto sperimenterà i tipi di suoni che può fare con la bocca (o forse già lo fa).
Ecco, questo tipo di corso di musica si propone di fare quello che tu fai per insegnare a tuo/a figlio/a a parlare, lo inserisce in un ambiente dove quell’attività sembra normale e la stimola ad associare la musica ad un’esperienza piacevole e per di più insieme alla sua mammma.
Detto questo, noi non ci aspettiamo che un bimbo di tre mesi parli e allo stesso modo non ci aspetteremo che alla fine del corso un bimbo di pochi mesi sappia cantare, magari inizierà a muoversi seguendo un po’ il ritmo, ma di sicuro inizierà a pensare che è normale che esistano degli adulti che si esprimono con un linguaggio musicale, che questo linguaggio è facile e divertente e che per lei e la sua mamma ( o il suo papà) è uno dei tanti modi per stare insieme.

Dopodichè la scienza ci ha dimostrato che i bambini sono capaci di ricordare melodie che la mamma ha cantato quando erano ancora nella pancia, e la pratica del corso mi ha mostrato bimbi che ricordavano canzoni apprese all’inizio del ciclo di Music Together quando avevano una decina di mesi, dopo tre anni di corso, senza che nessuno gliele avesse ripetute. Fratellini che iniziano molto presto a frequentare i nostri corsi, danno risposte molto più sviluppate poi nel lungo periodo.
Ha senso iscriversi ad un corso di musica con un bambino molto piccolo? Beh, ha tanto senso quanto insegnargli a parlare!

Music Together Rovigo: orari dei corsi!

Corsi di musicalià e propedeutica musicale per bambini da 0 a 5 anni.

Music Together è un’esperienza musicale per le famiglie, è un modo per stare insieme ai vostri bambini (non importa quanto piccoli siano) attraverso la musica, per giocare insieme, e favorire lo sviluppo della capacità musicali che sono già innate nei vostri bimbi.

Music Together è un metodo che si basa sulla ricerca, sullo studio dello sviluppo del bambino. Le classi di Music Together non sono delle lezioni nel senso classico del termine, ma delle occasioni per giocare con la musica attraverso canti, balli, filastrocche e tanto altro.

I corsi hanno una durata di 10 lezioni di 45 minuti ciascuna e si svolgono nei giorni di

  • Mercoledì ore 18 Seminario Vescovile Diocesano

  • Giovedì ore 17 Parrocchia di San Francesco

  • Sabato ore 10 30 Parrocchia di san Francesco

Chiama per prenotare una lezione dimostrativa gratuita.

Info: 347 93 54 680

Mail: info@musictogether-rovigo.it

Facebook: www.facebook.com/MTRovigo